giovedì 1 ottobre 2015

Timballo di anelletti al forno



Lo sformato di anelletti al forno è un piatto tipico della tradizione siciliana e non è altro che pasta al forno con qualche variante che richiama i sapori tipici della Sicilia. 
Qui trovate la versione con le melanzane che a mio avviso è molto più scenica, oltre che saporita. Ad ogni modo, se desiderate semplificare ulteriormente la ricetta, potete scegliere di non usarle e sarà comunque un piatto molto apprezzato.


Per il sugo al ragù: fate un soffritto in olio d'oliva di cipolla, aglio, sedano e carote tritati (fig.1). Aggiungete la carne macinata con un paio di foglioline d'alloro e i piselli (facoltativi) (fig.2). Insaporite il tutto con sale e pepe. Non appena la carne avrà perso il suo colore rosato, aggiungete il mezzo bicchiere di vino e continuate a cuocere a fiamma media fino a completa evaporazione del liquido. 


Incorporate la polpa di pomodoro lasciando cuocere il ragù a fiamma bassa e con un coperchio per circa 40-50 minuti (fig.3). Mescolate di tanto in tanto affinché il sugo non si bruci.


Mentre aspettate che il sugo sia pronto, tagliate a pezzetti il prosciutto e il formaggio e mettete da parte (fig.4). Il caciocavallo si può sostituire con formaggio provola dolce o piccante a piacere.


Tagliate le melanzane nella direzione del lato più lungo in fette spesse un centimetro (fig.5). Avremo bisogno di 14 fette in totale. Fate ben riscaldare in padella l'olio di oliva e friggete le fette di melanzane (fig.6). Come noterete dalla foto, uso pochissimo olio per la cottura per non appesantire troppo la melanzana. Una volta pronte, ponetele in abbondante carta assorbente e ponetele da parte.


Portate a bollore l'acqua per la pasta e fatela cuocere per circa 2 minuti in meno rispetto al tempo di cottura indicato in confezione. Chi non vive in Sicilia dovrebbe riuscire a trovare il formato ad anelli perchè viene prodotto anche da Barilla (fig. 7).
Preparate una teglia circolare del diametro di 26-28 cm che deve essere prima unta con dell'olio e poi "foderata" con del pangrattato (non mettetene troppo altrimenti si creerà una "pappetta" poco accattivante) (fig. 8). Sul fondo, disponete 4 fette di melanzane come a voler comporre un fiore (fig. 9). Questa sarà la decorazione per cui scegliete le fette migliori tra quelle che avete preparato.


A questo punto siamo pronti per comporre il nostro piatto: versate la pasta in una terrina ed aggiungete il sugo di carne, il prosciutto, il caciocavallo ed una spolverata di grana grattuggiato (fig. 10). Mescolate bene il tutto e versatene metà al'interno della teglia. Pressate un pò la pasta affinchè si compatti e disponete uno strato di melanzane (fig. 11) e richiudete con l'altra metà di anelli.
Spolverizzate con del grana grattugiato (fig. 12) ed infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per 30 minuti. 


Terminato il tempo di cottura, lasciate riposare la teglia per circa 5 minuti fuori dal forno in modo che gli anelli di pasta si compattino meglio tra loro. Ancor meglio, se volete che le porzioni in fette rimangano in piedi come nella mia foto, vi consiglio di sfornare gli anelletti, avvolgere la teglia in un telo da cucina, poi in un plaid, e tenere a riposo per circa 15 minuti. Successivamente ponete sulla teglia il piatto da portata che avete scelto, afferrate saldamente entrambi (servitevi di presine o guanti da forno per non scottarvi) e con un movimento deciso rovesciate la teglia. Sollevate delicatamente dal piatto la teglia e (se siete delle persone molto fortunate :P) il vostro piatto sarà bellissimo e pronto da servire in tavola. Bon appetit! 



Nessun commento:

Posta un commento